Nel settore metalmeccanico i rischi infortunistici sono una delle prime preoccupazioni di chi si occupa di sicurezza sul lavoro; tuttavia, ci sono altri oggettivi fattori di rischio che meritano di essere approfonditi, uno di questi è l’arresto cardiaco.

La morte cardiaca improvvisa si verifica nel 5% dei casi sul posto di lavoro, per questo motivo Battaglio Srl ha deciso di installare in sede un DAE, ossia un Defibrillatore Automatico Esterno, per salvaguardare la salute di dipendenti, clienti e collaboratori.

Le conseguenze degli infortuni sul lavoro dipendono non solo dal danno in sé, ma anche dalla tempestività e dall’efficacia del primo soccorso, che può fare la differenza tra la vita e la morte, e tra l’invalidità temporanea o permanente.
Non c’è l’obbligo di installare un defibrillatore sul posto di lavoro, ma la presenza di esso è senza dubbio una misura fondamentale per prevenire e combattere, all’occorrenza, i rischi cardiovascolari come l’arresto cardiaco o la fibrillazione.
La probabilità di sopravvivere a un arresto cardiaco è solamente il 2% senza soccorso, mentre con l’intervento tramite defibrillatore entro 5 minuti, invece, la probabilità sale al 50%.

Per Battaglio Srl la sicurezza dei dipendenti e dei propri clienti è la massima priorità e un impegno che già da anni si traduce nell’obiettivo di tutelare le persone e portare a zero gli infortuni.

Anche con l’arrivo dell’emergenza COVID-19 l’azienda si è fatta trovare pronta e strutturata per offrire e garantire la sicurezza di clienti e dipendenti grazie a precise procedure di igienizzazione degli ambienti, utilizzando anche la sanificazione continua dell’aria con sistema UV-C (Ozone Free).

Ora si unisce la dotazione di defibrillatore per rendere

 

” Battaglio Srl Azienda Cardioprotetta “